Guide

  1. Cos’è Lubit Linux
  2. Download di Lubit Linux 1.0.6  [supporto terminato]
  3. Guida sommaria all’installazione di Lubit Linux
  4. Lubit: Prime impressioni e personalizzazioni
  5. Libreoffice su Lubit Linux
  6. Teamviewer su Lubit Linux
  7. Lubit Linux: Umanizziamo Xterm
  8. Lubit Linux: Diciamocelo francamente
  9. Dropbox su Lubit Linux  [solo per Lubit 3.0]
  10. Plop Boot Manager: effettuare l’avvio da USB anche se il BIOS non lo supporta – Parte 1
  11. Plop Boot Manager: effettuare l’avvio da USB anche se il BIOS non lo supporta – Parte 2
  12. Plop Boot Manager: effettuare l’avvio da USB anche se il BIOS non lo supporta – Parte 3
  13. Plop Boot Manager: effettuare l’avvio da USB anche se il BIOS non lo supporta – Parte 4
  14. Birdie, un client twitter per Lubit
  15. Lubit: Kupfer, un lanciatore
  16. Integrare programmi nel menu di openbox tramite obmenu
  17. Facciamo parlare Lubit!
  18. Modifica della mappatura di tastiera 
  19. Sox e la playlist
  20. Mpg123 e la playlist 
  21. Wallpapers per Lubit Linux 
  22. Presentazione Lubit Linux 2 – Bat
  23. Download Lubit Linux 2 -Bat [Supporto terminato]
  24. Combinazione di tasti per lubit-exit 
  25. Il meteo in Lubit Linux 2.0 
  26. Lubit 2 – Installazione modulo wifi Broadcom Corporation – BCM43xx
  27. Lubit, cambiare tema e icone 
  28. Lubit: Inserire le icone nel menu di openbox
  29. Dropbox su Lubit 2, Bat [Solo per Lubit 2.0]
  30. Dymo LabelManager PnP su Lubit
  31. A parlare di Lubit su PuntoRadioFM
  32. Ascoltare la radio con Lubit
  33. Combinazione di tasti per accedere al menu di Lubit
  34. Lubit e l’oscuramento dello schermo dopo dieci minuti di inattività del pc
  35. Lubit3, l’anteprima.
  36. Lubit 3 – Scorpion, presentazione
  37. Lubit 3 – collegare lo smartphone attraverso la rete WiFi
  38. Come aggiungere una nuova categoria di menu in Lubit
  39. Lubit Linux 4 – Eagle
  40. Il pannello di Lubit a scomparsa automatica e in basso
  41. Notifiche di Gmail nel conky
  42. Se usi il mio pc, a me arriva una e-mail
  43. Migliorare l’usabilità di Synaptic
  44. Emulare i suoni di una macchina da scrivere su Lubit
  45. Lubit 4, le ragioni di un nome in codice e di un progetto
  46. Download, Lubit 5
  47. Lubit e la frase “ERROR: PAE is disabled on this Pentium M”
  48. Le recensioni di Lubit
  49. Lubit & il cloud
  50. Lubit e i pacchetti magici

9 pensieri su “Guide

  1. Ciao
    Ho bisogno di una “dritta”. Ho installato Lubit 2 su un vecchio portatile ASUS A6U
    Va tutto bene tranne la risoluzione video che xrandr setta al max 1024×768
    So per certo ( win 7) che la scheda video ( una delle “maledette” SiS 760) puo’ visualizzare 1280×800. Con Debian si puo risolvere mettendo nella linea di comando di Grub VGA=31E . In Libit non sembra funzionare, probabilmente c’e’ qualcosa che fa bypassare il comando.
    Avete idea di come risolverlo ?
    Grazie
    Paolo

    • Ciao Paolo, onestamente, così su due piedi, non saprei. Tempo fa mi sono trovato con una installazione di prova fatta su un notebook HP in cui la risoluzione di schermo era inferiore a quella che in linea teorica avrebbe dovuto avere, ma non ho approfondito la questione. In questo momento siamo impegnati a preparare un evento che ci impegnerà la prossima settimana (se hai modo di seguirci sul blog ne saprai presto di più), e non abbiamo modo di approfondire l’argomento. Non penso che la modifica del grub che hai tentato possa avere efficacia su una ubuntu-based. Ho trovato questa discussione che sembra molto promettente http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?t=422692.
      Se hai tempo e voglia di provare facci sapere, potrebbe essere una soluzione interessante anche per la nostra comunità e potremmo condividerla sul blog.
      Per ora ti saluto e ti ringrazio dell’intervento e per esserti avvicinato alla nostra Lubit.
      Un saluto da Squit-Lubit Team

  2. Ciao , ho patto qualche prova…
    Debian 7.3 Lxde si installa senza problemi forzando il parametro della risoluzione nella linea di comando dell’istallazione (vga=31E nel mio caso 1280×800)
    Lubuntu 13.10 si comporta come Lubit , sembra recepire il parametro (i caratteri della console si rimpiccioliscono..) ma dopo aver lanciato LightDM lo schermo si accende ad intermittenza e non va piu’ avanti. Utilizzando lo stesso metodo in Lubit ma con l’opzione vesaforced la risoluzione si assesta sempre su 1027x 768 e non c’e verso di cambiarla,
    Dulcis in fundo, ho provato Lubuntu 12.04 che con il parametro vga=31E si comporta esattamente come la Debian 7.3 e va tutto liscio.
    Mi sono tolto un’ulteriore soddisfazione facendo l’avanzamento da 12.04 a 12.10 e non va piu. Quindi e’ stata cambiata qualcosa nel passaggio fra le due versioni ; probabilmente ha a che fare con LightDM ……
    Se scopro qualcos’altro vi avviso…
    Paolo

    • Ciao Paolo, la tua analisi è molto interessante, e condivido le tue conclusioni. Anche noi abbiamo incontrato alcune difficoltà nel passaggio dalla 1 alla 2 di lubit relativamente a diversi pacchetti. Sarebbe interessante verificare cosa accade nel caso di Lubit1, che non utilizza LightDM bensì SLIM. Questa prova potremo metterla in cantiere dopo il talk del 21 p.v. presso l’HACKLAB di Cosenza.
      Per ora ti saluto, e ti ringrazio per questo contributo che stai apportando al nostro progetto.
      Massimo – Squittymouse -Lubit Team

  3. Salve, ho provato Lubit 1 che monta Slim ma ha lo stesso comportamento di Lubit 2 e di Lubuntu. A questo punto e’ evidente che non dipende dal display manager.
    C’e’ qualcosa di cambiato nel passaggio dalla 12.04 in poi …
    Per la cronaca ho installato Crunchbang che recepisce il parametro vga=31e in linea di comando e funziona ( ma e’ Debian…)

    • Ciao Paolo, ottima sperimentazione, e grande lavoro di analisi. Torna veramente utile alla nostra comunità. I test che hai condotto escludono pertanto un problema legato a lightDM, e, come correttamente concludi, l’unica spiegazione ragionevole è quella che proponi… Dovremo riuscire a passare l’informazione del parametro vga a Ubuntu. Speriamo prima del rilascio della Lubit3.
      Ti ringrazio di nuovo per la tua fattiva collaborazione al Progetto Lubit.
      Ciao e a presto, Massimo -Lubit Team

  4. Salve a tutti.
    Ho installato Lubit 2 su VirtualBox e fin qui tutto ok.
    Il problema nasce quando devo usare la rotellina del mouse, praticamente
    non funziona mentre il tasto dx e sx funzionano normalmente.
    Come fare per attivare questa benedetta rotellina del mouse?
    Grazie.
    Pinone

    • Si tratta di un problema che riguarda Oracle Virtual Box (in genere sotto Windows) quando su tale ambiente va in esecuzione una distro a base ubuntu, quale ad esempio Mint o Lubit. L’argomento è trattato su diversi forum italiani ed internazionali in quanto malfunzionamento ricorrente. Viene consigliato di disabilitare l’integrazione del mouse in Virtual Box.
      Ciao da Squittymouse – Lubit Team

  5. Lubit linux è una distribuzione interessante ma credo che purtroppo voglia più destare stupore che essere nella realtà (soprattutto italiana) qualcosa di ben congegnato e potente come strumento di lavoro per tutti (e questo mi dispiace perchè è un’opportunità mancata); mancano le caratteristiche da OS che coinvolgano e accentrino sul progetto gli sviluppatori e l’attenzione generale della gente motivando l’utilizzatore. Tant’è vera questa “casalinghità da remaster ubuntu” che non compare nemmeno e purtroppo all’attenzione generale della comunità GNU/linuxara in distrowatch…
    Secondo me sarebbe stato meglio se lubit avesse unito l’essenzialità e la semplicità d’uso di ubuntu LTS con la potenza e le caratteristiche di portabilità di Puppy, ma soprattutto, avesse fatto proprio il fatto tecnico che puppy gira dalla RAM, non richiede installazione ed è una scheggia pur con tutte le sue rognosità e imperfezioni.
    Lubit visto il peso contenuto dovrebbe svilupparsi per essere una distribuzione da chiavetta, come un coltellino svizzero personale per il soccorso dei PC e il recupero dati o come personalissimo compagno di viaggio, dovrebbe essere come una sorta di puppy per la velocità esplosiva ma reso, attraverso un po’ di lavoro (compresa manualistica forum ecc) essenziale e intuitivo come ubuntu o mint.
    Altrimenti, a parte l’italianità, non serve a niente, c’è già lubuntu che è fatto bene. Insieme a tutte le altre distribuzioni alleggerite fondate sulla LTS di canonical tipo lite ecc.
    ho provato con buona soddisfazione sia la 1 che la 2… i desktop della prima versione mi piacevano di più…
    sarebbe bello se si chiamasse LUPIT, avesse come mascotte (magari anche per raccogliere fondi sia per lo sviluppo che la tutela del lupo italiano (animale protetto destinato alle unità di soccorso e patrimonio nazionale) e come logo un lupetto. Il tappo mi ricorda le pubblicità vintage degli anni 70 e con la L bianca malcurata sembra “vuoto”, e spesso per dimensioni e colore vivace è troppo “chiassoso” esteticamente nei confronti delle caratteristiche minimaliste eleganti generali del sistema; un ulteriore perfezionamento secondo me va fatto nell’attenzione ai consumi elettrici (os con ecologia da record…); lo schermo nerastro puntinato era bello anche per quello… altri tessuti come velluto, jeans ecc sarennero stati più gradevoli, i pipistrelli ricordano quei giochi stupidi da bambini tipo exogini schifiltors e altri mostriciattoli anni 80, brutti e mediocri perfino oltre il casual stilistico.

I commenti sono chiusi.